Torna al Museo della Valle


Il vestito della festa, solitamente confezionato per il matrimonio, fino alla fine dell'Ottocento inizio Novecento, comprendeva una gomma di colore nero, un corsetto, un grembiule di cotone a colori scuri, sulle spalle un piccolo scialle di cotone lavorato all'uncinetto, intrecciato sul petto, in testa un foulard di lana. Filatura e tessitura. Tra i filati per i tessuti destinati ai bisogni delle famiglie la canapa era molto diffusa e utilizzata fino alla prima guerra mondiale (1915/1918). La lavorazione casalinga della lana e' invece proseguita piu' a lungo: dopo la cardatura la lana era filata con la rocca e il fuso o con il filatoio a pedale. Per la tessitura si utilizzava un telaio manuale di legno, come quello esposto. La camera da letto e la cucina.

Vedi anche:
"La lavorazione della lana"


Attrezzi per cardare e filare la lana

Sezione della sala 6 dedicata alla cardatura e filatura della lana


Telaio e attrezzi vari

Telaio e attrezzi vari usati per lavorare la lana


Costume tradizionale

Il costume tradizionale femminile usato nel passato in Val Cavargna


Abitazione

La sezione del Museo della Valle dedicata agli interni delle tradizionali abitazioni valligiane


Camera da letto

La camera da letto tradizionale


Cucina e camino

La cucina e il camino tradizionali


Login utente
Chi è online
Ci sono attualmente 0 utenti e 5 visitatori collegati.
Archivio Articoli
Nuovi utenti
  • GabbarSingh
  • Giada Butti
  • LUCA79
  • Alice Rho
Commenti