Torna a Territorio

Pizzo di Gino (2245 m.)

Pizzo di Gino


Il Pizzo di Gino è la montagna piu' alta della Val Cavargna e si trova al confine tra i territori dei comuni di San Nazzaro, Cavargna e Garzeno. E' il monte piu' scosceso della valle, a differenza delle altre che sono piu' dolci e semplici da salire. Dalla cima è possibile ammirare un panorama veramente favoloso che abbraccia tutto l'arco alpino centro-occidentale. Dall'alpe di Piazza Vachera (1800 m.) è possibile raggiungere la cima in 70-80 minuti.

Cima Pianchette (2165 m.)

Cima Pianchette


Questa cima si trova ad est del Pizzo di Gino sulla stessa cresta al confine tra i comuni di San Nazzaro, San Bartolomeo e Garzeno. E' possibile raggiungere facilmente la vetta direttamente dal rifugio di Madonna di Campo oppure dall'alpeggio di Piazza Vachera.

Garzirola (2116 m.)

Garzirola


A nord del passo di San Lucio, lungo il confine italo-elvetico, si trova il monte Garzirola. E' possibile raggiungerlo direttamente da San Lucio continuando sull'antica via militare oppure passando per l'alpeggio di Tabano. Appena sotto la vetta vi è un rifugio sempre aperto d'estate che puo' essere utilizzato come campo-base per le passeggiate nei dintorni.

Tabor (2032 m.)

Monte Tabor


Al confine tra i comuni di San Bartolomeo, Cusino e Garzeno si trova questo monte dalla cima molto arrotondata. E' raggiungibile salendo il costone a nord di Oggia. Durante il tragitto si potrà ammirare il famoso omet dl Poci, vero e proprio punto di riferimento visibile da tutta la Val Cavargna. Sotto la vetta si trovano gli alpeggi di Sebol (a sud-ovest) e Aigua (a sud-est).

Login utente
Chi è online
Ci sono attualmente 0 utenti e 14 visitatori collegati.
Archivio Articoli
Nuovi utenti
  • GabbarSingh
  • Giada Butti
  • LUCA79
  • Alice Rho
Commenti