Quella che vi raccontiamo oggi è la bella iniziativa che la squadra della nostra valle “ASD Piano e Valli” si accinge a sfruttare in collaborazione con la società professionistica di Lega Pro “CALCIO COMO 1907”.
Saranno ben tre le formazioni di ragazzi delle giovanili dell' ASD Piano e Valli coinvolte nella bellissima iniziativa della Società Lariana che li accoglierà con enorme piacere ospitandole sugli spalti dello storico Stadio G. Sinigaglia per assistere alla gara interna di mercoledì 1 aprile contro la formazione veneta del Virtus Bassano valevole per la 33esima giornata di campionato di Lega Pro (la vecchia Serie C1 per i più anzianotti).


Motivo di orgoglio e felicità essere ospitati dalla gloriosa società di Viale Sinigaglia non nuova a queste iniziative atte a far avvicinare i settori giovanili di tante società della Provincia a quello che è il sodalizio biancoblu.

La nostra Associazione Sportiva Dilettantistica “ASD Piano e Valli” con sede a Carlazzo (CO) in Via Calventina n°20 è nata nel 1999 e raccoglie ed inizia ad educare allo sport (calcio, minicalcio, ma anche volley, mini-volley, corsa campestre, corsa in bici, nuoto , ecc ecc ) un sacco di ragazzi e ragazze della zona del centro-alto lago precisamente nei comuni della Val Cavargna, del Carlazzese e del Porlezzese.

Squadra Piano e Valli Lago

Squadra Piano e Valli San Bartolomeo

Squadra Piano e Valli Under 14

Ma passiamo a qualche dato puramente tecnico della gara a cui assisteremo. L’importante sfida non poteva capitare in un momento più fondamentale della stagione per la squadra Azzurra, allenata da mister Sabbatini, che si trova in piena bagarre per raggiungere un posto nei play off proprio contro la diretta contendente, il Virtus Bassano. Dunque motivo in più di affezionamento e divertimento per i nostri ragazzi delle due formazioni del polisportivo (età compresa tra i 9 e i 12 anni) e la formazione degli under 14 che avranno modo di poter gustarsi uno scontro diretto per la scalata al sogno chiamato serie B.

Augurandoci che sia una piacevolissima serata di sano sport cogliamo l’occasione di ringraziare la società Calcio Como 1907 per l’opportunità dataci sperando davvero di passare una serata gioiosa e trionfale per i colori Azzurri.

ASD Piano e Valli

Link alla notizia ufficiale su sito del Calcio Como:
http://www.calciocomo1907.it



Arriva la primavera e puntuale come ogni anno il nuovo calendario 2015 delle attività della proloco di San Bartolomeo, ricco di appuntamenti imperdibili.

Partecipiamo numerosi!

Calendario attività Pro Loco di S.Bartolomeo

Il Gruppo Folclorico della Val Cavargna, che porta i nostri costumi e le nostre tradizioni oltre i confini valligiani, anche quest'anno presenta un calendario ricco di appuntamenti.

Programma Gruppo Folk 2015

.........si è deliberato di istituire unaSocietà di MutuoSoccorso tra gliabitanti ………della Valle Cavargna allo scopo di interessare queste popolazioni al miglioramento e al benessere di queste terre…… ……l'associazione sarà basata sull'unione e la fratellanza e avrà per oggetto il mutuo soccorso materiale, intellettuale e morale dei soci………

S. Bartolomeo 2 aprile 1890

Tratto dalla circolare della prima riunione del comitato promotore della SOMS(02.04.1890).

PROGRAMMA DELLA GIORNATA

Sabato 2 maggio 2015 presso la sede della Società Operaia di Mutuo Soccorso, in via Fontana a S. Bartolomeo V.C. 125° anniversario di fondazione col seguente programma:

- ore 9.00 accoglienza dei delegati delle SOMS lombarde, scoprimento della targacommemorativa
Rinfresco per tutti i presenti

- ore 10.00 sfilata con i vessilli dei rappresentanti delle Società di Mutuo Soccorso, col Corpo Musicale S. Cecilia, le autorità, i rappresentanti delle associazioni della valle

- ore 10.30 presso il teatro comunale inizio dei lavori assembleari

Le società di mutuo soccorso partono da molto lontano. Giuseppe Garibaldi e Giuseppe Mazzini ne furono simpatizzanti e a volte anche promotori.
Le prime società sorsero in Europa alla fine della prima metà del 1800 e in Italia poterono diffondersi solo dopo la concessione delle costituzioni liberali da parte degli antichi stati italiani.
Esse rappresentarono la prima forma di solidarietà organizzata delle classi lavoratrici, sostituivano le carenze dello Stato riguardo a eventi traumatici quali malattie dei lavoratori, decessi, incidenti sul lavoro o perdita del posto di lavoro. Successivamente furono sostituite dal welfare statale e privato ma alcune si sono trasformate in assicurazioni integrative per i soci. Così lo scorso anno sollecitati da interventi governativi volti a cancellare le Società di Mutuo Soccorso o meglio ad iscrivere nel Bilancio dello Stato i loro patrimoni, alcuni cittadini di S. Bartolomeo confrontandosi con i Soci delle altre Società di Mutuo Soccorso lombarde e nazionali hanno deciso di riprendere la Società di Mutuo Soccorso di S. Bartolomeo secondo la normativa attuale.

ASSOCIAZIONE ITALIANA DELLE SOCIETA’ DI MUTUO SOCCORSO (AISMS)
Fondata il 17 novembre 2012


Il cammino da intraprendere non è facile e solo con l'aiuto di tutti la Società di Mutuo Soccorso potrà ripartire. Valori quali l'unione, la fratellanza, la mutualità non hanno tempo e in modo diverso ci interrogano anche oggi. E' privilegio delle istituzioni attraversare più secoli, trasmettere agli uomini e alle donne di ogni epoca principi e valori che le hanno istituite, rivelare stili di vita e sentimenti che le hanno sostenute.
Di fronte ad un'istituzione di così alto valore i soci promotori di questa nuova primavera della Società di Mutuo Soccorso della Val Cavargna con tanta umiltà si rivolgono a quanti vorranno sostenerli nell'impegnativo cammino di custodi di questi principi, pienamente convinti che la convivenza attuale deve necessariamente nutrirsi di essi. La prima occasione che ci capita è quella di poter far festa: 125 anni!

Coordinamento regionale delle Società di Mutuo Soccorso della Lombardia


Festeggiarli insieme è rendere onore a quei coraggiosi abitanti della Val Cavargna che hanno saputo rischiare per un bene comune e che insieme a questi valori ci hanno trasmesso anche tradizioni e conoscenze.Con la consapevolezza che ciò che abbiamo trovato dobbiamo rispettarlo e custodirlo, perché altri, quelli che verranno dopo di noi possano usufruirne e goderne.

Nel week-end del 22-23 Agosto si festeggerà la Festa Patronale di San Bartolomeo e per l'occasione si terrà la 4^ edizione del Festival delle Meraviglie. Questi gli orari di apertura del Festival:

Sabato 22 agosto
dalle 14.30 alle 24.00
Domenica 23 agosto
dalle 10.00 alle 24.00

Grazie a tutti i collaboratori e ai partecipanti delle varie sezioni, al pubblico, alla cucina, ai donatori, a tutti coloro che in qualsiasi forma e circostanza hanno contribuito alla realizzazione della Festa Patronale e del Festival delle Meraviglie.

Programma in dettaglio:

VENERDI 21 AGOSTO

Ore 20.30 Adorazione Eucaristica e confessioni in chiesa parrocchiale.

SABATO 22 AGOSTO

Dalle ore 14.30 alle ore 18.00 Apertura della Pesca di Beneficenza. Apertura del 4° Festival delle Meraviglie: collezionisti, hobbisti, giochi, ballo, proiezioni fotografie e filmati, musica, talenti, arti e mestieri, mostre, scoperte, ricerche, record, ricorrenze, animali, associazioni, ospiti esteri, animazioni gastronomiche, spettacoli, laboratori didattici.

Ore 17.00 - 18:30 Musica con "I VIA VOLTA"

Ore 18.30 Concerto del “CORPO MUSICALE S.CECILIA DI S.BARTOLOMEO V.C.”

Ore 19.30 Apertura della cucina e cena (per una buona riuscita della festa si prega di prenotarsi entro martedì 18 agosto presso i recapiti indicati al centro e sul retro dell’opuscolo)

Ore 19.30 Santa Messa, chiesa di S.Margherita

Ore 19.45-20.45 puntocom BAND LIVE POP MUSIC

Ore 20.45 Musica e ballo con “Santino e Nello”

Ore 24.00 Chiusura della manifestazione

DOMENICA 23 AGOSTO

Ore 10.00 Ritrovo alla chiesetta di S.Rocco, processione con la statua e l’effige del Santo Patrono.

Ore 11.00 Santa Messa in chiesa parrocchiale al termine aperitivo.

APERITIVO

Ore 12.30 Apertura della cucina e pranzo (per una buona riuscita della festa si prega di prenotarsi entro martedì 18 agosto presso i recapiti indicati a fine pagina)

Dalle ore 14.30 alle ore 18.00

Incanto dei canestri. Riapertura Pesca di Beneficenza. Riapertura del 4° Festival delle Meraviglie: collezionisti, hobbisti, giochi, ballo, proiezioni fotografie e filmati, musica, talenti, arti e mestieri, mostre, scoperte, ricerche, record, ricorrenze, animali, associazioni, ospiti esteri, animazioni gastronomiche, spettacoli, laboratori didattici.

Ore 18.00 Concerto della “BANDA MUSICALE BERNARDO DEMURO DI BERCHIDDA OT” - SARDEGNA

Ore 19.00 Apertura della cucina e cena (per una buona riuscita della festa si prega di prenotarsi entro martedì 18 agosto presso i recapiti indicati al centro o sul retro dell’opuscolo)

Ore 19.30-20.30 puntocom BAND LIVE POP MUSIC

Ore 20.30 Musica e ballo con ”Maury e Ilario Band”

Ore 22.00 Fuochi d’artificio

Ore 24.00 Chiusura manifestazione

LUNEDÌ 24 AGOSTO

Ore 20.30 Santa Messa in chiesa parrocchiale per i defunti

Papa Francesco ci aiuta a ricomprendere la nostra presenza:
Quito 7 luglio 2015
Gesù insegnava alla folla e al piccolo gruppo dei discepoli, adeguandosi alla loro capacità di comprensione. Lo faceva con parabole, come quella del seminatore (Lc 8,4-15). Il Signore è stato sempre “plastico” nel modo di inse-gnare. In modo che tutti potessero capire. Gesù non cercava di “sdottorare”. Al contrario, vuole arrivare al cuore dell’uomo, al suo ingegno, alla sua vita, affinché questa dia frutto.
Dio non gli dà all’uomo solamente la vita, gli dà la terra, il creato. Non gli dà solamente una compagna e infinite possibilità. Gli fa anche un invito, gli dà una missione. Lo invita a far parte della sua opera creatrice e gli dice: coltiva! Ti do le sementi, ti do la terra, l’acqua, il sole, ti do le tue mani e quelle dei tuoi fratelli. Ecco, è anche tuo. È un regalo, è un dono, è un’offerta. Non è qualcosa di acquistato, non è qualcosa che si compra. Ci precede e ci succederà. È un dono dato da Dio affinché con Lui possiamo farlo nostro. Dio non vuole un creato per sé, per guardare sé stesso. Tutto al contrario. Il creato è un dono che dev’essere condiviso. È lo spazio che Dio ci dà per costruire con noi, per costruire un “noi”. Il mondo, la storia, il tempo, è il luogo dove andiamo a costruire il noi con Dio, il noi con gli altri, il noi con la terra. La nostra vita nasconde sempre questo invito, un invito più o meno consapevole, che permane sempre. Non solo siamo invitati ad essere parte dell’opera creatrice coltivandola, facendola crescere, sviluppandola, ma siamo anche invitati ad averne cura, a proteggerla, custodirla. Oggi questo invito si impone a noi con forza.
«Natanaele o Bartolomeo gli domandò: ”Come mi conosci?”. Gli rispose Gesù: ”Prima che Filippo ti chiamasse, io ti ho visto quando eri sotto il fico”.» Gv 1,48
Il fico è il segno della sapienza, del vero, del giusto: da questa condizione può na-scere l’unione fra persone, un paese, una comunità. La Festa Patronale ha senso se è radicata nel suo fondamento. Questo paese, questa comunità con il nome dell’apostolo ci ricorda che educare è un processo di libertà, è l’incontro di 2 libertà. Questa esperienza di libertà, se è vera, non riesce ad avere un limite, ma vuole moltiplicarsi per arrivare ad altra, a tutti. Se si mette un limite alla libertà non è più libertà, è altro, e si perde anche l’umano, l’uomo.
Che quanto faremo o proporremo sia all’insegna per il bene di ogni persona e di tutti.


Don Giuseppe

Per prenotazioni alle cene e ai pranzi rivolgersi a:
- Don Giuseppe 3392999479
- Signora Daniela 3391446429
- Signora Gabriella 3333401147
- Signor Lino 3337134161
- Signora Germana 0344.79176
- Signor Giorgio +41796215961

Sta per iniziare la nuova stagione del Corpo Musicale Santa Cecilia, che con le sue note ci accompagnerà durante le manifestazioni di questo 2015. Eccovi il nuovo programma ricco di appuntamenti.

Programma 2015 Corpo Musicale S.Cecilia

Login utente
Chi è online
Ci sono attualmente 0 utenti e 8 visitatori collegati.
Archivio Articoli
Nuovi utenti
  • GabbarSingh
  • Giada Butti
  • LUCA79
  • Alice Rho
Commenti